Garante

11 dicembre 2017

Incontri su Minori Stranieri Non Accompagnati

Nell’ambito di un più ampio intervento dedicato alla protezione e accompagnamento di Minori Stranieri Non Accompagnati a Bergamo, Cesvi ha promosso lo scorso 29 e 30 novembre due serate di sensibilizzazione sul tema della tutela volontaria di MSNA, con l’obiettivo di introdurre la figura del tutore volontario prevista dalla L. 47/2017 ai cittadini potenzialmente interessati a ricoprire il ruolo.

I due eventi, realizzati in collaborazione conl’Ambito Territoriale di Bergamo e il Tavolo di lavoro MSNA in particolare, sono stati patrocinati dal Garante Cittadino per i Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza.

Le due serate, speculari in termini di contenuti, si sono tenute in due location ai poli opposti della città, messe a disposizione dal Comune di Bergamo (Spazio Polaresco di Longuelo e Centro Famiglia di Redona), nell’obiettivo di favorire la partecipazione di persone provenienti anche dall’hinterland.

Il 29 novembre ha aperto la serata Giangi Milesi, presidente di Cesvi, e sono intervenuti per i saluti istituzionali il Garante Cittadino Leo Venturelli e la Vice Presidente dell’Ambito Territoriale 1 Chiara Gamba. A seguire sono intervenuti: la Giudice Tutelare del Tribunale di Bergamo, Giordana Bresciani, per una spiegazione dettagliata del ruolo del tutore volontario come previsto dalla legge n.47/2017; Rita Gentile, tutrice volontaria attiva a Siracusa dal 2013; Michael Evans, coordinatore dell’area minori della Cooperativa Famille e tutore di diversi minori in qualità di responsabile delle strutture di accoglienza.

La sera del 30 novembre si è svolta in maniera analoga, con la partecipazione dell’Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Bergamo Maria Carolina Marchesi, della consulente legale Laura De Carlo e la testimonianza di Don Marco Perrucchini, tutore di diversi MSNA sul territorio di Bergamo.

Nel corso di entrambe le serate è stato presentato il video “Il tutore Accogliente”di Paolo Palermo, realizzato da Cesvi nell’ambito di un più ampio progetto di sensibilizzazione dedicato alla diffusione della tutela legale volontaria.

In chiusura Rosaria Bergamini, coordinatrice Cesvi del progetto “SOSteniamoci”, ha brevemente introdotto la procedura da seguire per diventare tutori volontari in Lombardia e ha raccolto i nominativi dei partecipanti interessati ad approfondire la tematica.

Alle due serate hanno preso parte circa 70 persone, di cui oltre 30 hanno lasciato i propri contatti per rimanere aggiornate sullo sviluppo futuro delle attività su Bergamo. Di queste, 6 hanno specificato di essersi già candidate a ricoprire il ruolo del tutore attraverso il portale della Regione Lombardia e di essere stati convocati dall’Autorità Garante Regionale per un primo colloquio.

Con riconoscimento e rispetto del ruolo dell’Autorità Garante, Cesvi sta dialogando con il Garante Massimo Pagani e i suoi collaboratori per comprendere in che termini è possibile dare seguito all’attività di promozione della tutela volontaria intrapresa sul territorio di Bergamo.