Servizi sul territorio

18 August 2020

Postare le emozioni

“Anche un viaggio di mille miglia comincia con un passo”.-Lao Tzu-

Il Covid 19 è entrato nelle nostre vite all’improvviso, prepotentemente, e ci ha costretto a modificare radicalmente i nostri stili di vita e a riorganizzarne la quotidianità.

Siamo stati chiamati e chiamate ad affrontare la sfida dell’isolamento, che ha comportato anche l’emergere di emozioni contrastanti, talvolta difficili da gestire, come l’ansia, la paura e l’incertezza. 

Per fronteggiare questo “evento traumatico” abbiamo risposto con resilienza, ovvero la capacità di far fronte ad eventi traumatici in maniera positiva, riorganizzando le nostre vite …

In questi biglietti che abbiamo raccolto dopo la ripartenza di luglio, che ha visto tutti i servizi trasformati, ripensati, rinnovati cambiati sono raccontate le emozioni dell’utenza che abbiamo incontrato di nuovo dopo questo periodo di buio e di fatica.

Emozioni che raccontano le paure di qualcosa che non si conosce ma anche la voglia di ricominciare a sperare che si possa ripartire senza dimenticare di proteggere noi e le persone che abbiamo accanto

Stare insieme, vera gioia, grazie, wow,

ritrovare il calore e i sorrisi, speranza....

ecco alcune delle parole resilienti che abbiamo raccolto…

A settembre ci aspetta una nuova ripartenza, un’ennesima sfida da superare: non significherà di certo tornare nei servizi così come li abbiamo lasciati prima della diffusione della pandemia ma nemmeno come abbiamo fatto a luglio.

Una lenta e graduale ripresa ci aspetta, carica di emozioni da riconoscere, accogliere e affrontare. 

Una ripartenza responsabile, guidata dalle normative nazionali e regionali alle quali ci dovremo attenere.

Manterremo nei nostri servizi le buone abitudini di un tempo che si chiamano ancora come prima: cura, pazienza, ascolto, accompagnamento.

Sarà una ripresa fatta da entusiasmo, consapevolezza e fiducia nei bambini e nelle bambine e nelle loro famiglie che condividono con noi questa avventura pedagogica.