Edublog

07 giugno 2016

Essere Mamme: Il progetto

ll Progetto Essere Mamme è nato con l’obiettivo di essere di supporto alle neomamme fin da i primissimi giorni di vita dei propri bambini. Dopo il parto, una volta tornate a casa ,spesso le mamme affrontano la quotidianità con forti dubbi e altrettanti forti sentimenti di inadeguatezza legati alla presa in carico dei bisogni del proprio bambino. Temono di sbagliare, non sono certe di avere latte a sufficienza per nutrire il proprio bambino, hanno la percezione che se è così faticoso è perché c’è qualcosa che non va, hanno la sensazione che...

26 aprile 2016

Quando le famiglie si aggregano e muovono la città

Innanzitutto, la comunità è un luogo “caldo”, un posto intimo e confortevole. È come un tetto sotto cui ci ripariamo quando si scatena un temporale, un fuoco dinanzi al quale ci scaldiamo nelle giornate fredde. […]. All’interno della comunità […] possiamo rilassarci: lì siamo al sicuro, […]. All’interno di una comunità la comprensione reciproca è garantita, possiamo fidarci di ciò che sentiamo […]. Nessuno dei suoi membri è un estraneo. […] Per noi in particolare, che viviamo in un’epoca priva di valori, un’epoca fatta di competitività sfrenata – dove tutti sembrano intenti a curare solo i...

02 luglio 2015

Biblioteca e territorio

Da anni ormai l’asilo nido di B.S.Caterina consolida e arricchisce il suo progetto educativo fondendosi con il territorio in un insieme di esperienze atte a favorire la crescita del bambino attraverso un elemento altro dall’ambiente nido: il vivere la territorialità. Il progetto biblioteca ha come intento quello di cominciare a tessere una rete tra famiglie e territorialità del quartiere, per ciò lega nel suo percorso finale l’esperienza del far vivere al bambino  i mestieri del borgo. Una tessera personale consegnata ad ogni bambino...

22 gennaio 2015

Il diritto alla strada

a giocare in piazza liberamente, a camminare per le strade… …”Ahimè, i bambini col pallone sono una razza quasi estinta. Se dimostrano propensione al calcio, vengono avviati non già in strada o in parrocchia, ma nelle giovanili della squadra cittadina, e a quattordici anni hanno già la Porsche. I campi da gioco, si sono ristretti: non è raro incontrare gli ultimi esemplari di questa razza giocare negli ascensori due contro due, o su piccoli terrazzi pensili da dove il pallone precipita in strada fra urla di orrore,...

08 gennaio 2015

Abitare un quartiere, accogliere l'incontro

Scopriamo chi è l’Associazione di promozione sociale “Turbomamme “ di Celadina.Tutto nasce da alcuni cartelloni appesi per le vie del quartiere di Celadina : Laboratorio di Cittadinanza attiva, incontro pubblico all’oratorio” attivato dal Circolo ACLI nell’autunno del 2010.Chi sa chi ci andrà? Ci siamo incontrati e conosciuti lì, una decina di persone, diverse età, diverse sensibilità e motivazioni, diverse storie personali, probabilmente tutti spinti dalla voglia di essere “cittadini attivi”, qualsiasi cosa voglia dire. E proprio da qui siamo partiti: cosa vuol dire essere cittadini attivi, a Celadina?“ La città è una scommessa, stiamo provando a giocarla.”“Abbandonare insomma per un...