Garante

01 giugno 2018

Bibliografia sui diritti - 01

COPERTINA

TITOLO

AUTORE

EDITORE E ANNO

ETÀ

NOTE

L'ISOLA DEGLI SMEMORATI

Testi di Bianca Pitzorno

Illustrazioni di Lorenzo Terranera

Roma

UNICEF

2005

6+

Su un’isola in mezzo all'oceano abitata da nove anziani, tra cui il vecchissimo mago Lucanòr, approdano otto bambini soli in seguito a un naufragio che li ha separati dai genitori. Lì inizia la loro avventura, una storia raccontata con leggerezza ma che affronta un tema fondamentale, quello della tutela dei diritti dei bambini, sanciti dalla Convenzione sui diritti dell’infanzia. La storia si dipana sui tanti diritti: a non essere tenuti prigionieri, a non essere picchiati, a conservare la propria identità, ad avere una casa, cibo, protezione, a non essere separati dai fratelli, a essere trattati con affetto, a non fare lavori faticosi, a ricevere un’istruzione, a non essere discriminati dagli altri bambini, a giocare, a far sentire la propria opinione, a riunirsi con i genitori quando ne vengono separati.

I BAMBINI NASCONO PER ESSERE FELICI : I DIRITTI LI FANNO DIVENTARE GRANDI

Testi di Vanna Cercenà

Illustrazioni  di Gloria Francella

Casalecchio di Reno

Fatatrac

2016

4+

L'idea è quella di portare a conoscenza dei piccoli il contenuto della "Convenzione sui Diritti dell'Infanzia" utilizzando lo strumento della filastrocca e del gioco del puzzle delle carte in tavola. I temi trattati sono quelli dell'identità, della famiglia, della partecipazione, dell'educazione, della protezione, della salute, dell'informazione e del controllo dell'attuazione delle regole, il tutto condito dalle immagini divertenti e colorate di Gloria Francella. Ogni filastrocca è preceduta da una breve enunciazione - scritta in termini semplici e comprensibili dell'articolo da cui prende spunto la filastrocca stessa. 

NINA

Alice Brière-Haquet

Milano

Curci

2016

6+

Nina Simone, signora del jazz, come tutte le sere canta una ninna nanna alla sua bambina per farla addormentare, "Dream, my baby dream." Ma stasera, Lisa proprio non ne vuole sapere di dormire. Nina allora le racconta una storia, la sua storia... Quella di una piccola pianista di colore che, al suo primo concerto, si rifiuta di suonare quando la sua mamma è costretta a sedersi in fondo alla sala, dietro ai bianchi... Figura nota nel panorama della musica jazz, Nina Simone, è stata anche una protagonista della battaglia i diritti civili degli afroamericani. Attraverso le illustrazioni in bianco e nero di Bruno Liance e il testo di Alice Brière-Haquet, la sua storia diventa un racconto per l'infanzia: per insegnare a sognare, a lottare, a crescere. 

MILLE PEZZI AL GIORNO

Francesco D'Adamo

San Dorligo della Valle  

EL

2011

12+

Leo è un teppistello, finito al carcere minorile per una storia di pasticche. Quando esce trova un lavoro: sorvegliante in una fabbrichetta dove donne e ragazzi, clandestini dell'est, lavorano giorno e notte per produrre merci contraffatte. Leo vuole fare la bella vita, gli immigrati non gli sono mai piaciuti, che male c'è? Ma c'è la sua amica Maristella, che una volta era come lui ma che ora è cambiata e vuole fare una vita onesta. Al ritorno da un viaggio all'Est Leo troverà il coraggio di ribellarsi e di scegliere da che parte stare. Mille pezzi al giorno è la storia intensa di una presa di coscienza e di una strana, scorbutica educazione sentimentale, in una realtà dove sembra che per i sentimenti non ci sia più posto. 

CHIEDIMI COSA MI PIACE 

Bernard Waber ; illustrato da Suzy Lee

Milano :

Terre di Mezzo, 2016

4+

In uno splendido pomeriggio d’autunno, padre e figlia passeggiano nel parco tra i quadri coloratissimi di Suzy Lee e la voglia di raccontare della bimba: “Chiedimi cosa mi piace”.Una giornata “normale” diventa “speciale” grazie alla meraviglia di una bambina  “Cosa ti piace?”.. e…“Cos’altro ti piace?

IL CORAGGIO DI ESSERE RESPONSABILI : DIVENTARE GRANDI FACENDO COSE GIUSTE, ANCHE QUANDO NON CI SI GUADAGNA 

Domenico Barrilà

Milano

Carthusia

2015

6+

Intorno a noi ci sono persone, animali, piante. Così numerosi che non basta una vita per contarli tutti. Siamo tanti e non ci somigliamo quasi per nulla, ma ci unisce un grande bisogno: vorremmo che gli altri capissero quanto è importante la nostra piccola vita e ci trattassero con senso di responsabilità. Lo vogliono anche le coccinelle, le formiche e persino la pianta di gerani che teniamo nel vaso o addirittura il pianeta che abitiamo. Ciò che vive desidera essere rispettato, così com'è. Essere responsabili significa avere chiaro questo, ma anche sapere bene che obbedire a tale richiamo non comporta premi speciali, salvo la certezza che le creature verso le quali siamo stati responsabili potrebbero provare a imitarci, diventando più responsabili verso gli altri esseri viventi. Che giostra meravigliosa potrebbe nascere se fossimo responsabili. Anche solo un poco.