Edublog

30 May 2019

Rinascere papà!

Quando sei arrivato di te non sapevo niente. E anche di me sapevo pochissimo. Ti ho guardato e mi sono interrogato. Chi eri tu per me? Chi ero io per te? Più ti guardavo , più mi confondevo. Sei stato gioia e...

04 April 2019

Il piacere di lasciare traccia

“… Quando un sorriso emergerà con la stessa semplicità di una lacrima, di un momento di rabbia o di nostalgia, quando il bambino saprà fino in fondo che in noi c’è il vuoto sufficiente per accogliere ogni sua emozione e trovarne risonanza, allora vedremo veramente ogni segno ed ogni colore per quello che veramente sono senza giudizi e pregiudizi.A noi educatori tocca essere presenti: attenti, disponibili, accoglienti; a noi il compito meraviglioso di sostenere e dare sicurezza, ma anche di saperci stupire ….”( L.Mancini, Il linguaggio del colore, edizioni Junior, 2005)

26 February 2019

Crescere è un esercizio di coraggio

Crescere è un continuo esercizio di coraggio. E il coraggio è affrontare la paura. La paura è un sentimento sano, buono e giusto, che ci fa riconoscere o immaginare i pericoli,che ci fa pensare alle conseguenze delle nostre azioni, che ci allerta prima di agire, o che addirittura frena il nostro agire. La paura si nutre della nostra immaginazione e della nostra memoria in un modo potentissimo. Allo stesso tempo alimenta l’immaginazione e la memoria. La paura amplifica i sensi, tutti e cinque, anche il sesto.

23 January 2019

Rosa o Azzurro?

Da tempo la nostra redazione di EDUBLOG si interroga attorno al tema del rispetto delle differenze, anche grazie al supporto della formazione sistematicamente proposta a tutte le operatrici e gli operatori dei Servizi all’infanzia del Comune di Bergamo. Differenze di abitudini, di origini, di lingua, di genere, di credo religioso, di composizione familiare … elementi interessanti, da cogliere e accogliere per permettere alle bambine, ai bambini e alle loro famiglie di abitare i servizi educativi  trovando spazio per manifestare la propria...

27 December 2018

Sono al nido non da solo/a

Spesso, quando si chiede ad una mamma o ad un papà il motivo per cui abbia portato il proprio bambino o la propria bambina al nido, ci si sente rispondere che così “socializza”. Quando però i bambini e le bambine cercano di socializzare, ovvero di entrare in contatto con l’altro, magari dandosi una spinta, subito si interviene per dividerli. Perché? Si crede che i piccoli possano stabilire rapporti non necessariamente conflittuali, ma questa è una forma di relazione molto alta e loro non sono ancora in grado...