Edublog

25 February 2020

Il lavoro educativo

Quale idea ha un genitore del nostro lavoro di educatrice e di educatore? Come l’educatrice o l’educatore accompagna il bambino o la bambina e, di conseguenza, la sua famiglia in questo percorso di vita condivisa al nido? Di seguito troverete due interviste fatte a due genitori che hanno iniziato quest’anno la loro prima esperienza al nido; nelle prossime settimane daremo voce ad un’educatrice con parecchi anni di esperienza e  nella terza ed ultima parte cercheremo di raccontare quello che potrebbe essere il punto di vista del bambino e della bambina. Seguiteci...sarà molto...

13 December 2019

Besame mucho!

Eravamo figli e adesso siamo genitori. Sono passati tanti anni, ma così poco tempo, che a volte ci sorprendiamo nel cambio di ruolo. Improvvisamente guardiamo la nostra infanzia e i nostri genitori sotto una nuova luce. Guardiamo i nostri figli e ci domandiamo quale giorno, quale frase, quale avventura, rimarrà registrata nella loro memoria per sempre, quali dolori rimarranno...

11 November 2019

Un delfino piccolo piccolo

" A ogni respiro le sembrò di rinascere insieme a lui"   In occasione della Giornata Mondiale del Bambino Prematuro che sarà celebrata il 17 novembre 2019, vi proponiamo una breve recensione del libro "C’era una volta un delfino piccolo piccolo” di Emanuela Nava e Giulia Re, Carthusia Edizioni 2012. Quando un bambino o una bambina conoscono il mondo prima di quanto si era pensato e immaginato nei mesi prima, mamma e papà...

23 October 2019

Ninna Nanna , ninna no

Ho troppi sogni per andarmene a dormire!(P. Turci, Viva da morire) Dormire è un bisogno naturale, eppure a volte per un bambino o una bambina può essere una questione complicata! Non è sempre facile passare dai ritmi dei primi mesi a quelli del ‘vivere civile’ fatti di giorno e notte, e di orari opportuni…E, un po’ come per il mangiare, può accadere che le cose diventino faticose.Sono le prime situazioni in cui si mette in gioco l’educazione come fatto relazionale, che chiama...

09 September 2019

Il museo al parco

Una mattina speciale alla scoperta del mondo animale e vegetale “Annusare, osservare, toccare, ascoltare: così il bambino conosce e comprende una parte più estesa del mondo circostante” Dalle ricerche scientifiche si è ormai appreso che lo sviluppo del bambino avviene  attraverso l’esplorazione sensoriale. I suoi sensi raccolgono dall’ambiente le informazioni principali su ciò che lo circonda. L’ambiente naturale è in assoluto il maestro migliore per l’affinamento dei sensi: il ruvido della corteccia, il liscio di un sasso levigato, il...