Edublog

21 novembre 2017

Costruire nuove strategie e nuove intese con le famiglie

Quando inizia un nuovo anno, dopo delle “belle vacanze ristoratrici”, per noi educatrici, educatori, coordinatori, ricominciano i pensieri, gli studi, il fare. Anche se hai ormai, più di vent’anni di esperienza, sembra che tutto riparta da capo. Hai salutato qualche mese fa bambini e le bambine che hai imparato a conoscere a comprendere, bambini e bambine che ogni giorno per un anno interno e, forse anche di più, hanno saputo stupirti, meravigliarti, farti riflettere, farti fermare a osservare prima di agire, farti lavorare con sentimento.

03 novembre 2017

Che cos'è l'Alimentazione Complementare?

Con il temine Svezzamento si intende il passaggio da un’alimentazione a base esclusivamente di latte (seno o artificiale) ad un’alimentazione che comprende anche cibi semisolidi. Proprio in riferimento a questo tema presso il Centro Famiglia  si sono svolti due incontri tenuti dall’ostetrica  Carla Finazzi , per supportare  le neo-mamme in questo delicato passaggio. Partiamo da alcune domande e dalle  preoccupazioni che sono emerse durante l’incontro: - quando si inizia? - con cosa si inizia? - comporta un distacco dalla mamma?

23 ottobre 2017

Il diritto ad un buon inizio

Attraverso gli articoli che vi stiamo presentando, abbiamo dichiarato che sosteniamo i diritti dei bambini e delle bambine di Zavalloni,  ma cosa significa per noi il diritto ad avere un buon inizio?…Il diritto a mangiare bene fin dalla nascita……bere acqua pulita …e respirare aria pura!Crediamo che i bambini abbiano il diritto di vivere in luoghi a contatto con la natura, di bere acqua pulita e libera, di nutrirsi di cibi sani, provando il piacere della  tavola ma anche della convivialità…Il loro diritto ad un buon inizio porta con sé anche un obbligo ad esserci e proteggere...

13 giugno 2017

Il gioco all'aperto: storia di una formazione

La formazione del personale dei Nidi d’infanzia è una prerogativa fondamentale per un servizio attento alla qualità. Parliamo di una formazione costante e partecipata, in cui i soggetti interagiscono tra di loro e gli obiettivi non sono semplicemente la presentazione e l’apprendimento di contenuti o l’acquisizione di abilità tecniche; dove prima di tutto è  importante far emergere i bisogni più profondi, che sono alla base dell’agire quotidiano del personale. Ciò che permea il lavoro educativo è il confronto e la riflessione sugli orizzonti di senso. Solo la consapevolezza delle emozioni che accompagnano la giornata lavorativa al nido, nonché i...

09 maggio 2017

Nidochepassione: uno spazio pensato e abitato

La prima prova che noi esistiamo è che occupiamo uno spazio. Le Corbusier L’abitare uno spazio bello e curato è una condizione di benessere fisico e psicologico perciò un diritto delle persone in generale e ancora più dei bambini e le bambine, di tutti i bambini e le bambine. Nei primi tre anni di vita il bambino è impegnato nel delicato processo di costruzione del sé e di elaborazione dell’identità. Le più recenti teorie psicopedagogiche completano questa immagine interpretando l’identità del bambino e della...